Rothenburg ob der Tauber non solo per i romantici!
51791
single,single-post,postid-51791,single-format-standard,edgt-core-1.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-1.5,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive
Rothenburg ob der Tauber - cover - mytravelife

Rothenburg ob der Tauber non solo per i romantici!

In questi giorni ho fatto visita a Rothenburg ob der Tauber (Rothenburg sul Tauber, che è il fiume che l’attraversa nrd) da non confondere con Rothenburg, quindi attenzione a scrivere bene il nome alla stazione dei treni!

 

Il nome lascia intuire che ci troviamo in Germania, nella Baviera del Nord meglio conosciuta come Franconia. In particolare questa cittadina deliziosa si trova sulla famigerata “Strada Romantica“.

 

mappa-stradaromantica

 

La popolarità di questa città si deve all’impegno di promozione turistica bavarese che porta in queste stradine numerosi turisti a cui la popolazione locale risponde con alberghi, pensioni, ristoranti e tutto quello che occorre per far vivere serenamente la propria permanenza in questo luogo.

 

In questa città si può arrivare facilmente in treno (con 2 cambi) da Norimberga in un’ora.

 

Si nota subito come Rothenburg ob der Tauber sia una città che ha goduto per lungo tempo di un’economia florida, almeno fino al 1945 quando un bombardamento distrugge gran parte del centro storico.

 

Anche i meno romantici però possono divertirsi nel visitare questa città.

 

Dalla stazione ferroviaria, dopo 5 minuti a piedi si intravede la cinta muraria con solenni porte di accesso (una parte delle mura è percorribile a piedi) e percorrendo un viale ricco di negozietti si arriva nella Piazza del Mercato (Marktplaz) da sempre luogo principale della vita cittadina. Su questa piazza si affaccia il Municipio (Rathaus), caratterizzato da 2 stili architettonici: gotico il retro e rinascimentale la facciata.

 

20170424_095833

 

In questa piazza trova spazio anche la casa dell’architetto della città (Baumeisterhaus). Passeggiando tra le stradine ci si sente in un tipico paese bavarese: eleganti abitazioni e facciate realizzate con stili e colori diversi, balconi ricchi di fiori e molti negozi dalle insegne in ferro che sporgono sulla strada.

 

20170424_101003

 

La Jakobskirche (Chiesa di S. Giacomo) è la più grande ed importante della città, per costruirla ci hanno messo quasi 100 anni!

 

Sankt Georgsbrunnen è la Fontana di San Giorgio, la più bella fontana della città è anche il pozzo più profondo.
Essa contiene 100.000 litri d’acqua nei suoi 8 metri di profondità!

 

20170424_101453

 

La grande bevuta!

 

L’evento principale di Rothenburg è la Bevuta del Borgomastro (Meistertrunk), nel periodo di Pentecoste viene rievocato questo fatto storico dalla popolazione con una grande manifestazione che dura quattro giorni – a metà maggio – e comprende sfilate in costume e la folkloristica “danza dei pastori”.

 

Questa storica bevuta si colloca nel periodo della guerra dei Trent’anni che opponeva i cattolici ai protestanti e risale al lontano 1631. In quell’anno il generale delle truppe imperiali Tilly prese d’assalto la città protestante di Rothenburg che dopo un lungo assedio fu costretta ad arrendersi.

 

Le truppe svedesi di Tilly subirono, nonostante la vittoria, enormi perdite e per rivalsa il comandante ordinò ai suoi soldati di saccheggiare la città ed uccidere i membri del consiglio comunale. Per evitare questo massacro, la giovane figlia del dispensiere ebbe l’idea di imbonire il vendicativo Tilly porgendogli con grazia un enorme boccale di vino.

 

Il generale dichiarò che avrebbe risparmiato la città a patto che uno qualsiasi tra i consiglieri comunali avesse vuotato tutto d’un fiato il gigantesco boccale appena offertogli. Le antiche cronache riportano che conteneva 3 litri e 1/4 di vino.

 

L’anziano borgomastro Nusch si assunse questa responsabilità per salvare la comunità. Bevve il contenuto tutto d’un fiato, salvando così l’intera città dalla distruzione.

 

Sulla facciata della Ratstrinkstube (vecchia taverna del Municipio, ora Ufficio turistico) nella centrale Marktplatz viene ricordato questo storico evento attraverso l’apparizione delle figurine del sindaco e del generale Tilly che avviene otto volte al giorno al battere delle ore 11, 12, 13, 14, 15, 20, 21 e 22.

 

20170424_124907

 

Il museo del crimine

 

Il museo più curioso – che vi consiglio – della città è il Museo del Crimine (Kriminalmuseum): in un’area di 2.000 mq e in 4 piani ricavati in un antico edificio viene presentata la storia della giurisprudenza in Germania con documenti, libri ma sopratutto attraverso i più svariati strumenti di tortura, la caccia alle streghe e molto altro ancora!

 

20170424_114214

 

shame

 

20170424_124153

 

Per i golosi…

 

Vi accorgerete presto di un dolce tipico del luogo le Schneebälle (Palle di neve). In realtà non sono altro che le nostre frappe o chiacchiere ma arrotolate su se stesse per formare delle palline e ricoperte di cioccolato e molti altri gusti.

 

Questo dolce esiste da almeno 300 anni in Franconia ed è molto popolare. In passato veniva servito in occasioni speciali come i matrimoni ma oggi è disponibile tutto l’anno e si possono trovare in giro per le numerose pasticcerie di Rothenburg ob der Tauber, nei panifici e nelle caffetterie.

 

IMG_20170424_171436_377

 

TranslateMe!

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapaneseKoreanNorwegianPortugueseRussianSpanish

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti alla Newsletter!

 

Se ti è piaciuto questo viaggio ti consiglio anche:

Share it!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •