L'oceano, le foreste, l'astice: vi porto nel Maine. | #myNEWENGLANDlife
51733
single,single-post,postid-51733,single-format-standard,edgt-core-1.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-1.5,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive
MAINE

L’oceano, le foreste, l’astice: vi porto nel Maine. | #myNEWENGLANDlife

Ho volutamente riservato come ultimo, il racconto di viaggio nel Maine, lo Stato del New England che ho preferito tra tutti.

 

Paesini incantevoli, scogliere, mare e natura brulicante mi hanno accolto, avvolto e ispirata moltissimo durante il mio viaggio.

 

Dicono che il protagonista del Maine sia il mare e in parte è vero, essendo le città principali sulla costa, la popolazione si è sviluppata in particolare sull’Oceano; ma la natura non manca e riserverà molte sorprese. Possiamo dire con certezza però che uno dei simboli di questo stato è sicuramente l’astice!

 

maine-mytravelife (11)

 

Il mare

 

Lo stato del Maine viene pubblicizzato come “Vacationland“, del resto d’estate le cittadine sulla costa sbocciano e si animano, raggiungendo il massimo della loro vitalità (e dei costi!).

 

Percorrendo la zona costiera, a sud brulicano le zone commerciali, le spiagge incantevoli di sabbia, piccoli centri storici con sontuose residenze e hotel di lusso (in particolare nella zona di Kennebunks). Proprio su Ocean Ave di Kennebunks, si trova la tenuta di George Bush padre che sorge su Walker’s Point.

 

maine-mytravelife (9)

 

Dovunque andrete sarete ossessionati da immagini, statue, insegne, rappresentazioni…del LOBSTER ovvero l’astice. E pensare che un tempo era un alimento riservato ai carcerati e alle persone di servizio!

 

Oggi non si può lasciare lo Stato senza prima non aver assaggiato almeno una volta il costoso crostaceo in un Lobster Pound, locali informali in cui si mangia l’astice fresco pagandolo a peso.

 

maine-mytravelife (5)

 

Portland è la città più grande del Maine. Questo centro portuale, mantiene lo stile anglosassone caratterizzato dai magazzini in mattoni rossi, le strade acciottolate e le residenze vittoriane dei costruttori navali visibili nel centro storico. E’ una città vivace e alla moda. Il suo lungomare è sempre in movimento, musei e gallerie d’arte non mancano come i numerosi posti informali per gustare un ottimo astice.

 

maine-mytravelife (3)

 

maine-mytravelife (6)

 

 

Per gli amanti della birra artigianale, a Portland si trovano numerosi microbirrifici, molti aperti al pubblico.

 

La costa centrale è più frastagliata a causa dell’azione di erosione di antichi ghiacciai. Lo scenario diventa più selvaggio e i ritmi tranquilli.

 

Se amate il treno vi consiglio un viaggio panoramico sul Main Eastern Railroad tra Brunswick e Rockland. Le carrozze restaurate sono risalenti a metà Novecento e il treno percorre incantevoli tratti di costa.

 

Salendo. lungo la costa, verso nord, le penisole si fanno sempre più strette e allungate, siamo nel Downeast, percorribile in auto lungo la US1.

 

I mirtilli

 

I mirtilli freschi del Maine non hanno rivali. I contadini locali coltivano più del 25% della produzione mondiale di mirtilli. Partecipare alla raccolta dei mirtilli è una delle tradizioni locali estive più amate in luglio e agosto.

 

Vi consiglio di provare la birra artigianale locale con dentro i mirtilli…ottima!

 

maine-mytravelife (4)

 

Mount Desert Island e Acadia National Park

 

Nel Maine ci sono molti parchi statali, zone verdi ma soprattutto c’è l’unico parco nazionale del New England: l’Acadia National Park.

 

Scoprire le foreste del Maine, anche solo attraversandole in macchina, è suggestivo e vi imbatterete – in proporzione alla vostra fortuna – in qualche alce, il maestoso animale che in questo stato ha la sua colonia di circa 30mila colleghi (oltre a qualche umano che per altri motivi potrebbe essere paragonato all’alce ndr). Gli altri animali del Maine sono più difficili da intercettare ma non impossibile se andate nell’entroterra: l’orso nero americano, il castoro e il coywolf (incrocio tra coyote e lupo), la moffetta, la lepre americana, il cervo dalla coda bianca e numerose razze di uccelli.

 

Se il vostro desiderio è quello di ammirare il foliage, siete nel posto giusto. Vi consiglio il tratto della US2 tra Bethel e Rangeley Lake.

 

Mount Desert Island è la perla del Downeast. Quest’isola è caratterizzata da foreste, laghi d’acqua dolce, scogliere in granito e vallate fluviali.

 

maine-mytravelife (8)

 

E’ possibile fare escursioni a piedi nelle foreste oppure andare in kayak lungo la costa ma sicuramente non si può evitare di visitare l’Acadia National Park che copre 2/3 del territorio.

 

La mia base è stata Bar Harbor, che vi consiglio vivamente di visitare. Una località estiva allegra e stilosa, in stile tipico locale.

 

Il centro brulica di negozietti, bar, ristorantini, locali e poi ci sono i centri residenziali con hotel e B&B a picco sul mare in cui non è inusuale vedere qualche artista dipingere sugli scogli.

 

maine-mytravelife

 

 

maine-mytravelife (2)

 

 

maine-mytravelife

 

Da qui è possibile fare anche delle gite in mare per avvistare la fauna marina.

 

Curiosità: girovagando per le stradine di Bar Harbor non meravigliatevi di trovare scritte e ascoltare la città con il nome di Ba Haba…è tipico del luogo chiamare con questo “accento” la città. Chiedete ad un locale di pronunciare il nome di Bar Harbor…vi dirà “BA HABA!” strillando con orgoglio e vi insegnerà a pronunciarlo!

 

maine-mytravelife (7)

 

All’Acadia National Park dedicherò il prossimo post per raccontare l’estrema bellezza di questi luoghi naturali e la delusione per come gli americani hanno trasformato questo luogo.

 

Continuate a seguirmi…intanto buon viaggio!

 

maine-mytravelife (2)

 

TranslateMe!

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapaneseKoreanNorwegianPortugueseRussianSpanish

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti alla Newsletter!

 


 

 

 

Se ti è piaciuto questo viaggio ti consiglio anche:

Share it!
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •